sabato 16 dicembre 2017

Il capire ed il sentire...


La nostra cultura ci ha abituato a voler capire tutto , spiegare tutto e ragionare su tutto: a mettere sullo sfondo le emozioni sane, anteponendo il palcoscenico e gli applausi ad una dimensione umana più autentica. Aumentano, intanto, i livelli di violenza e d'incomunicabilità. Viviamo in un’epoca in cui si cerca la “visibilità” ed il protagonismo a tutti i costi; la nostra cultura è tutta fondata sull'immagine e l’apparenza. Vi è cultura dell’estremo, dell’eclatante, dell’esibizione, della bellezza maniacale, della perfezione, dell’efficienza, della velocità, della fretta , mascherata spesso da pensiero positivo. Gli americani hanno tradotto in pillole anche la psicologia : c’è una ricetta miracolosa per ogni malessere psichico e spirituale. Ti dicono “pensa positivo”! dando l’illusione che si possa controllare tutto alimentando l’ipertrofia della ragione e della mente. 

Rapporto compensativo e rapporto complementare

C'è differenza tra un rapporto compensativo ed un rapporto complementare. Un rapporto compensativo non è un rapporto complementare. Il r...