mercoledì 11 settembre 2013

Le mie poesie

E' autunno........
gli umori della terra, il calpestìo felpato del passo del tempo, zolla umida e scura con l'acre odore degli amori del passato.
fiochi raggi di sole tra le pieghe rugose e ondeggianti di alberi infiniti che cercano un angolo di cielo ed accarezzare la speranza di una pioggia scrociante, catartica che porti via per sempre le scorie dell'esistenza.
I colori tenui e delicati delle foglie e dei tramonti che inteneriscono i cuori , un ribollìo nascosto di sogni mai realizzati, di notti insonni passate sul filo della nostalgia e di armonie ed essenze delicate nel desiderio antico di quell'alba colorata nei riflessi dorati della rugiada del mattino o dello sguardo limpido di un fanciullo ignaro della fatica dell'esistere.
Una melodia dolcemente cullante apre d'improvviso le porte del trascendente, dell'ignoto, il nostro destino e meraviglia del mistero dell'universo che ci sorprende; stupore incantevole ,sintomo della vita, il respiro largo dell'amore puro libero da legami vischiosi e simbiotici che sbiadiscono e frantumano la nostra vita più profonda. Un grazie profondo a quelle  radici dell'universo che nonostante il dolore, lo sgomento e la violenza continuano incessantemente a far fiorire la vita, la bellezza e l'amore.  

lunedì 2 settembre 2013

Psicologia Olistica e Coscienza Planetaria

La crisi globale che ci troviamo ad affrontare oggi è una crisi di coscienza.
La sfida del III millennio consiste nell'esplorare lo spazio interiore e sviluppare la coscienza umana, per poter reggere il confronto con gli straordinari progressi che abbiamo fatto nello sviluppo tecnologico.
La sopravvivenza umana comporta perciò, la creazione di una coscienza planetaria creativa e aperta alla compassione.Ervin Laszlo esprime la tesi che promuovere e facilitare l'evoluzione di una nuova coscienza è essenziale per il nostro benessere individuale e collettivo e per il futuro di tutte le forme di vita su questo pianeta.
A questo scopo spiega come le rivelazioni provenienti da ricerche scientifiche all'avanguardia, facciano emergere una nuova visione del mondo in cui viviamo. Un mondo in cui tutte le cose e tutti gli esseri viventi sono collegati in modo organico e quindi evolvono, o deperiscono, insieme.
Come ha detto Einstein non possiamo raggiungere la prossima tappa della nostra evoluzione collettiva senza dare origine a un nuovo modo di sentire e di agire. La sfida consiste nel promuovere quindi l’evoluzione della coscienza visto che non si evolve spontaneamente con sufficiente rapidità.
L'evoluzione della coscienza, appunto, si impone come fondamento, come fulcro ispiratore della Psicologia Olistica.
Reich, negli anni quaranta e cinquanta del secolo scorso, aveva individuato e sperimentato la possibilità di percepire e sviluppare il proprio centro interiore di coscienza, collegandolo anche all'esperienza di una coscienza più ampia che definì cosmica. Alcuni decenni dopo, questo piano è stato chiamato transpersonale, o anche integrale.

L'amore

 " L'amore non si può trattenere nè conservare, scorre con la vita. L'anima non si lascia imbrigliare, apre solo le porte alla vita ed all'amore con tutte le conseguenze imprevedibili del flusso dirompente dell'esistenza. Chi ha paura di questo flusso si irrigidisce e tenta di trattenere, fermare, eternizzare. Purtroppo la vita, come l'amore, non si può fermare con la diga degli attaccamenti: prima o poi uno tsunami improvviso spazza vie le scorie esistenziali e le illusioni che si accumulano. Occorre, pertanto, diventare fiume per scorrere con essa altrimenti chiameremo amore i detriti , non l'acqua che scorre limpida e pura." .

Eros è sentire la vita scorrere nelle arterie.

L'eros è un modo di sentire la vita ed il respiro dell'universo , si fa l'amore in ogni momento della giornata: dal primo sguard...