domenica 4 marzo 2018

Ciao, sono la tua "paura di vivere"


Salve, buondì , mi presento: sono la tua "paura di vivere"! ascoltami. Vedo che già stai scappando nervosamente, cerchi di evitarmi, dai, fermati un attimo solo, dopo puoi correre dove ti pare o, ancora nel tuo abituale e confortevole nascondiglio-bunker. Si, hai ragione vengo a stanarti e renderti difficile la tranquillità quando meno te l'aspetti, colpisco a tradimento , fulmineamente. A volte ti sveglio brutalmente dal sonno a notte fonda, altre volte mentre pensi di essere in una zona comfort, altre ancora con un panico improvviso che ti sconvolge l'esistenza fino alla paura di dover morire. Ma quante volte ti ho avvertito con piccoli segnali, inquietudini, insoddisfazioni, rabbie incomprensibili e amori andati a male? Ma tu non hai mai ascoltato, hai proseguito imperterrito la logica del "ciò che credi di essere" rispetto a "ciò che sei", la tua vera energia-essenza. Hai guardato ovunque tranne in te stesso. Hai sedimentato abitudini mortali inamovibili, ti ripeti noiosamente da una vita, e temi qualsiasi cambiamento. Temi la gioia perchè dopo temi la tristezza, temi l'amore perchè dopo ti aspetti l'abbandono, temi il rischio perchè preferisci una vita scialba ad una vita intensa emozionale. Non ami più nemmeno te stesso, non hai cura di te vuoi solo imbalsamare l'immagine statica di te costruita nella tua mente. Temi l'aria che cambia perchè ti costringe a respirare e respirare è energia che si smuove dentro, nella vita , è destabilizzante, ma tu scegli l'immobilità statica rassicurante dell'inerzia. E' ora che ti tranquillizzi, ascoltami in questo momento magari di rara tranquillità, ascoltami riconoscimi, mi presento: sono io il tuo vero sè profondo la quintessenza della tua reale identità.

Eros è sentire la vita scorrere nelle arterie.

L'eros è un modo di sentire la vita ed il respiro dell'universo , si fa l'amore in ogni momento della giornata: dal primo sguard...