venerdì 5 agosto 2016

Essere diretti è essere congruenti

Essere diretti  presuppone "congruenza" . Se sono integrato con le mie emozioni nel presente, esprimo unità psicosomatica: il corpo esprime col suo linguaggio naturale espressivo un messaggio solare, autentico, rispettoso che disturba solo chi ha paura , chi è mentale e chi controlla rigidamente le proprie emozioni con la testa. I saggi sono sempre persone dirette, la congruenza crea autorevolezza. La persona diretta viene percepita come autorevole, perchè emana dal corpo e dal viso messaggi congruenti. La persona scissa ti fa un sorriso di cartapesta se dentro non è congruente perchè arrabbiato cronico. L'autocompiacimento è incompatibile con l'essere diretti. La persona che si autocompiace narcisisticamente non può essere diretta perchè non tiene conto dell'altro ma solo di se stesso. Come tale risulta inautentico, distante e aggressivo. L'intellettualoide che teme le proprie emozioni riempie il vuoto con parole inutili e pertanto comunica in modo nevrotico non credibile. Il dubbioso che non ha fiducia in se stesso cavilla su ogni cosa per paura di impattare ciò che lo turba, non può essere diretto. Il proiettivo riversa su di te il suo mondo fantasmatico non può essere diretto, nè congruente. Il paranoico ti accusa! si sente lui diretto proiettando su di te il suo stato di allarme-minaccia e vede in te il suo nemico. 

Messaggio d'amore per voi

Coltivate terre sconosciute nel vostro inconscio e la vita vi aprirà le sue porte. Non cercate abitudini che cristallizzano il vostro sentir...