lunedì 30 maggio 2016

L'amore non è una questione di volontà..


Eppure molti lo trattano così. L'amore ha che vedere con tutto ciò che fuoriesce dal dominio del volere. Il volere in amore è come volare: non puoi fermare l'aereo in volo, nè fermare la nave in mezzo all'oceano, ma puoi assecondare e rendere fluido il movimento, confluire con le forze della natura, piegarsi al vento , resistere alle tempeste e alle onde anomale e.... anche quando sarai nel porto sapere che la tua nave non è stata costruita per rimanere alla fonda ma per viaggiare, esplorare, conoscere, per incontrare il cambiamento di clima e stagioni, la paura di morire, l'avventura del vivere, la paura, il rischio e l'impatto dirompente e a sorpresa con la felicità. Si può volere in amore ma non col volontarismo mentale, l'attrezzatura è del tutto diversa ha a che vedere con l'anima, l'armonia, col sentirsi vivi, l'universo, il respiro della terra, il vento, la capacità di orientarsi e navigare a vista riconoscendo le stelle e le correnti, un cuore capace di intuire e sentire: tutto ciò che nell'infinito, nell'ingovernabile chiamiamo "essere". Quindi "Essere è volere" non più "volere è potere".

Eros è sentire la vita scorrere nelle arterie.

L'eros è un modo di sentire la vita ed il respiro dell'universo , si fa l'amore in ogni momento della giornata: dal primo sguard...