martedì 8 gennaio 2013

Progetti di vita e percorsi esistenziali-


I percorsi che scegliamo nella vita spesso non corrispondono al nostro vero intimo progetto esistenziale. Spesso, ancora, quello che facciamo abitualmente o l'obbiettivo che stiamo realizzando si oppone alla nostra vera essenza che è la base del nostro autentico progetto di vita, perchè si è in fuga da se stessi. Le vie di fuga sono infinite: un progetto che ci piace ma non è nostro ma di altri, un vecchio progetto che è parte del passato ma non vive del presente; un comportamento collettivo di successo condiviso, ben accettato ma che non ci appartiene, il senso di colpa che mantiene legami ormai spenti ed impedisce il coraggio delle scelte; un improvviso innamoramento da fuga (sì! esistono anche gli innamoramenti da fuga!) che porta gli individui a rifugiarsi in un paradiso-utero accogliente e consolatorio, ma privo di prospettive evolutive . Ci resta un solo vero autentico compito nella vita : "non fare progetti" mentali, di convenienza economica, sociale o affettiva, ciò che riteniamo giusto spesso non fa bene alla nostra struttura; avere il coraggio di dire no a ciò che sembra scontato, dire sì a ciò a cui ci siamo sempre opposti, perchè è lì che si nasconde la durezza della corazza caratteriale! Scegliere, invece, i paradossi della vita : capire spesso non ci fa amare , accogliere spesso non è amore ma un nostro egoismo che ci fa padroni e benefattori; inseguire tenacemente qualcosa è solo testardaggine ed incapacità ad espandere il proprio modo di vedere altri punti vista e fare esperienza! un equilibrio per essere costante deve vivere nell'instablità, le certezze sono il cancro dell'umanità! se vuoi accogliere la spiritualità devi conoscere la materia, se vuoi accogliere l'anima devi conoscere l'eros.In sintesi : diventare viaggiatori ed esploratori del mondo e di se stessi ed accettare il rischio del vivere perchè la stabilità di un sistema vivente si rispecchia nel suo funzionamento flessibile, lontano dagli equilibri statici, in un incessante divenire dinamico e nello scambio continuo di energia , materia e amore con l'ambiente. 

Manifesto dei principi di base del Gruppo Psicosomatica di Aversa

  Il lavoro del nostro Gruppo Psicosomatica è centrato sullo sblocco della funzione visivo-oculare (2 terzi delle nostre fibre corporee sono...